DIVENTA PARTNER

Prenota il tuo Evento

Aiuta il patrimonio culturale con Art Bonus: leggi e usa i vantaggi fiscali del mecenatismo

Da oggi il Mecenatismo per il recupero del Patrimonio culturale italiano è una forma di promozione assai qualificante per il Mecenate e per il bene del Paese. Egli gode del notevole vantaggio fiscale previsto dall’ ART BONUS, una legge già sperimentata e ora in vigore stabilmente, con agevolazioni fiscali molto maggiori rispetto alle solite deduzioni del 19 per cento o del 5×1000.

L’ArtBonus ha l’obiettivo nazionale di recuperare il Patrimonio Culturale italiano non con più tasse, ma viceversa con lo sconto fiscale. Queste, in luogo di essere versate allo Stato, vengono direttamente spese dal contribuente (sia aziende che persone fisiche), attraverso donazioni liberali a favore di progetti che si desiderano sostenere. Si collabora così al recupero e alla conservazione del Patrimonio culturale nazionale.

I soggetti autorizzati a operare i restauri che vengono finanziati dal mecenatismo culturale, diventano “sostituti del credito d’imposta” e rilasciano, tramite la certificazione della donazione che si scarica dal Sito Ufficiale del Ministero, il titolo di credito.

L’Agenzia delle entrate scala (in detrazione sull’importo da pagare e non sull’imponibile da tassare) immediatamente e non dopo un anno, più della metà (il 65 per cento) delle imposte e delle tasse dovute allo Stato. Iva compresa. E lo fa con un Bonus, un credito spendibile in compensazione sin dal 1 gennaio 2018 ad ogni obbligo fiscale.

È un modo intelligente di ristabilire una collaborazione fiscale per scopi riconosciuti, documentati e condivisi dai contribuenti, in collaborazione con chi – come il Centro Internazionale di Brera – ha in concessione o in assegnazione il Bene da recuperare, da ristrutturare, per la sua conservazione e la sua manutenzione. È appunto questo il caso della Canonica della chiesa di San Carpoforo in Brera.

Collaborando con noi al recupero della storica Chiesa e Canonica di San Carpoforo in Brera, contribuite a tutelare il Patrimonio nazionale Beni Culturali che il mondo ci invidia e che sta andando a pezzi.

Senza versare più tasse allo Stato.

PER IL VANTAGGIO FISCALE NON SERVE ATTENDERE LA DICHIARAZIONE DEI REDDITIMA E’ DISPONIBILE DAL 1° GIORNO DELL’ ANNO SUCCESSIVO A QUELLO DELLA DONAZIONE,GRAZIE ALLA CERTIFICAZIONE DEL CREDITO D’IMPOSTA SCARICABILE DAL SITODELL’ART BONUS – ALES MINISTERO DEI BENI CULTURALI.IL CERTIFICATO VA CONSEGNATO ALL’AGENZIA DELLE ENTRATE ED E’ SUBITO ESIGIBILE.

L’ArtBonus ha l’obiettivo nazionale di recuperare il Patrimonio Culturale italiano non con più tasse, ma viceversa con lo sconto fiscale.

Le imposte, in luogo di essere versate allo Stato, vengono direttamente spese dal contribuente (sia aziende che persone fisiche), attraverso donazioni liberali a favore del recupero, della conservazione e della manutenzione di Beni pubblici.

Le donazione vengono tracciate sul portale dell’Art Bonus e sono dirette ai soggetti assegnatari o concessionari del Bene pubblico su cui si intende intervenire.

Si collabora così al recupero e alla conservazione del Patrimonio culturale nazionale.